1903 nuovi contagi, 649 morti – Corriere.it

In Italia, almeno dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus 1.825.775 Le persone (comprese quelle guarite e le vittime) sono state infettate da Sars-CoV-2: i Nuovi casi sono 19.903, + 1,1% rispetto a Il giorno prima (Ieri erano +18727), mentre io La morte oggi sono 649, + 1% (ieri era +761), per un totale 64.036 vittime Da febbraio. Persone Recuperato o scaricato sono 1.076.891 Inclusi: 24.728 Quelle uscite dall’incubo di Covid oggi, + 2,3% (ieri erano +24.169). lui è Corrente positiva – Persone che hanno contratto il virus ora – per un totale di 684.848, pari -5.475 Rispetto a ieri -0,8% (ieri era -6,204). laggiù Riduzione degli attuali positivi – Con un segno meno in primo piano – dipende dal fatto che quelli guariti, sommandosi ai decessi, hanno più nuovi casi.

sono Tamponi Sono stati 196.439, O 6.023 in più rispetto a ieri quando erano 190.416. Mentre il Tasso positivo Nato a 10,1% (Circa 10,131%): Ciò significa Dei 100 tamponi, più di 10 sono stati eseguiti e sono risultati positivi; Ieri era del 9,9%. Questo rapporto dà un’idea della direzione dell’infezione, indipendentemente dal numero di test eseguiti. Organizzazione mondiale della sanità Mappa delle infezioni in Italia.

Più infortuni in 24 ore rispetto a ieri: Ma è sotto i 20.000 per il settimo giorno consecutivo, con l’incidenza degli assorbenti interni che sale leggermente dal 9,8% al 10,1% (e si stabilizza intorno al 10%). nonostanteL’indice Rt è sceso a 0,82 E noi “In una fase di crescita», E l’incidenza resta alta anche se A 193 ogni 100mila persone (Calcolato in una settimana fino al 9 dicembre), spiega il capo della Stazione Spaziale Internazionale Silvio Prosavero. “Il tasso di infezione è ancora lontano, come ripeto, lontano dalla nostra capacità di monitorare rapidamente tutti i nuovi casi”. Va notato che durante la settimana sono state eseguite meno analisi: I test giornalieri non hanno mai raggiunto la soglia di 200.000, Grazie anche Festa dell’Immacolata Concezione, E non aumenta durante il fine settimana.

READ  Il Milan vola al sedicesimo posto e conferma il periodo d'oro. Proprio come si preoccupa Jair

La situazione non è migliorata in VenetoLottando con dati elevati. laggiù Distretto di Zaya – È il più colpito 5 dicembre Oggi ha stabilito il suo record assoluto di nuovi positivi (+5,098), superando il picco di +4,197 da 10 dicembre, Con più di 100 vittime (giorno 110) per il terzo giorno consecutivo.

La pressione sul sistema sanitario continua a diminuire. Il È stato ricoverato in reparti Covid regolari sono 28.066 In totale: ecco la famiglia impegnata -496 rispetto al giorno precedente (Ieri-526). Mentre il più pericoloso in terapia intensiva (TI) è 3.199 in totaleIl numero di letti occupati nella rianimazione è -66 rispetto al giorno precedente (Ieri-26), ma sono entrati +195 persone in TI (Ieri +208): significa che hanno lasciato questi reparti nelle ultime 24 ore 266 malati (195 + 66) Migliora o muori.

Alcuni dei decessi probabilmente si sono verificati in ospedale, causando una diminuzione dei tassi di degenza ospedaliera. Queste sono supposizioni perché non abbiamo dati su questo.

Organizzazione mondiale della sanità Tutte le versioni sono dal 29 febbraio. Organizzazione mondiale della sanità Le ultime notizie di oggi.

Il quotidiano Corriere ha realizzato una newsletter sul Coronavirus. È gratis: Registrati qui.

Casi regione per regione

I dati seguenti, disaggregati per regione, sono dati di casi totali (numero di persone che sono risultate positive dall’inizio dell’epidemia: inclusi decessi e guarigioni). La varianza si riferisce al numero di nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’aumento rispetto al giorno precedente, calcolato sul totale regionale.

Lombardia 441.327: +2.736 casi, + 0,6% (ieri + 2.938)
Veneto 186.549: +5.098 casi, + 2,8% (ieri, +3.883)
Piemonte 184.527: +1.443 casi, + 0,8% (ieri +1.553)
Campania 172.746: +1.414 casi, + 0,8% (ieri +1.340)
Emilia-Romagna 142.816: +1.807 casi, + 1,3% (ieri +1.211)
Lazio 138.337: +1.194 casi, + 0,9% (ieri +1.230)
Toscana 111671: +574 casi, + 0,5% (ieri, +657)
Sicilia 77382: +1.016 casi, + 1,3% (ieri +999)
Puglia 71.797: +1.478 casi, + 2,1% (ieri +1.813)
Liguria 55287: +263 casi, + 0,5% (ieri +340)
Friuli Venezia Giulia 39516: +884 casi, + 2,3% (ieri, +843)
Mercato 34.317: +451 casi, + 1,3% (ieri, +483)
Abruzzo 31740: +277 casi, + 0,9% (ieri, +262)
Ba Bolzano 26533: +250 casi, + 0,9% (ieri, +252)
Umbria 26.045: +211 emissioni, + 0,8% (ieri +219)
Sardegna 25645: +168 casi, + 0,7% (ieri, +198)
Calabria 19568: + 235 casi, + 1,2% (ieri, +158)
Ba Trento 18198: +222 casi, + 1,2% (ieri, +160)
Basilicata 9375: +85 casi, + 0,9% (ieri, +104)
Valle d’Aosta 6837: +25 casi, + 0,4% (ieri +11)
Molise 5.562: +72 casi, + 1,3% (ieri, +73)

READ  Si sposta a Natale, l'Italia verso il rosso nei giorni festivi e nei giorni che precedono le feste
Zona di morte per regione

I dati seguenti, disaggregati per regione, sono dati totali sui decessi dall’inizio della pandemia. La differenza indica il numero di nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 23666: +85 morti (ieri +132)
Veneto 4.769: +110 morti (ieri +108)
Piemonte 7052: +59 morti (ieri +96)
Campania 2275: +47 morti (ieri +63)
Emilia-Romagna 6529: +82 morti (ieri +61)
Lazio 2911: +41 morti (ieri +68)
Toscana 3117: +35 morti (ieri +50)
Sicilia 1.946: +23 morti (ieri +28)
Puglia 1.911: +43 morti (ieri +34)
Liguria 2649: +22 morti (ieri +25)
Friuli Venezia Giulia 1215: +28 morti (ieri +23)
Mercato 1390: +11 morti (ieri +6)
Abruzzo 1.029: +12 morti (ieri +4)
Ba Bolzano 634: +5 morti (ieri +17)
Umbria 517: +10 morti (ieri +9)
Sardegna 570: 7+ morti (ieri +7)
Calabria 384: +5 morti (ieri +6)
Ba Trento 765: +11 morti (ieri +10)
Basilicata 196: +1 morte (ieri +6)
Valle d’Aosta 351: +4 morti (ieri +3)
Molise 160: +8 morti (ieri +5)

L’articolo è in aggiornamento …

12 dicembre 2020 (modifica il 12 dicembre 2020 | 17:55)

© Riproduzione riservata

Written By
More from Arzu

Di nuovo in rosso: una guida a norme e divieti in Toscana, Umbria e Liguria

Firenze, 24 dicembre 2020 – Come previsto dall’ordinanza di Natale, tutta l’Italia...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *