Annunciato, proposto e implementato: caratteristiche chiave dell’ora legale italiana

Annunciato, proposto e implementato: caratteristiche chiave dell’ora legale italiana

L’ora legale italiana è stata modificata in risposta alla proposta della Commissione Europea del COM (2018) 148, 21 marzo 2018, attraverso la Legge di Bilancio 2020. Nel gennaio 2021 l’Agenzia delle Entrate ha emanato le linee guida operative per l’attuazione degli adempimenti fiscali e contabili speciali connessi, nonché un apposito modulo da utilizzare per la presentazione della dichiarazione dei redditi annuale (DST).

L’ora legale italiana del 3% si applicherà ai ricavi generati dalla fornitura di “servizi digitali” qualificati di rilevanza regionale in Italia. Il primo pagamento dell’ora legale italiana è previsto per il 16 marzo 2021, Sarà il reddito annuo corrispondente Depositato il 30 aprile 2021. Le regole dell’ora legale italiana includono regole di scadenza: vengono automaticamente revocate una volta raggiunto un accordo sullo scopo dell’ora legale a livello dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Contribuenti interessati

Per le società DST italiane individualmente o collettivamente a livello di gruppo, si applica alle società che soddisfano due limiti di fatturato nell’anno solare, che è un anno in anticipo rispetto all’ora legale in arrivo, ad esempio per controllare i gate per indicare l’anno solare 2019. Verifica se una società è idonea per l’ora legale sui guadagni idonei ricevuti nel 2020.

Due cancelli:

  • Ricavi globali totali (derivanti da qualsiasi attività commerciale) equivalenti a $ 750 milioni o più
  • Il fatturato generato dalla fornitura di servizi digitali qualificati (definiti di seguito) è pari o superiore a 5,5 milioni di dollari con gli utenti italiani.

I contribuenti italiani e i residenti non italiani sono tenuti a pagare questa tassa indipendentemente dalla natura del destinatario del servizio. Le transazioni Introcope sono escluse.

READ  L'Università di Nottingham stabilisce una base di ricerca italiana

Servizi chiusi – Servizi digitali qualificati

I servizi digitali soggetti a DST si dividono in tre categorie:

  1. Sostituzione o posizionamento dell’interfaccia digitale dei messaggi pubblicitari indirizzati agli utenti di tale interfaccia: il concetto di “pubblicità digitale mirata” dovrebbe essere basato sui dati raccolti dall’accesso all’interfaccia utente,
  2. Rendere disponibile un’interfaccia digitale multipagina che consente agli utenti di comunicare e aiutare a fornire prodotti o servizi agli utenti
  3. I dati raccolti sugli utenti vengono scambiati e generati da tali attività dell’utente nelle interfacce digitali (raccolta dei dati dell’utente e vendita dei dati a un altro – per servizi di trasferimento dati).

Attività escluse

Ora legale italiana No. A causa delle seguenti funzioni:

  • Consegna diretta di beni e servizi, nel contesto di un processo intermedio online
  • Fornire beni e servizi ai consumatori dal portale web aziendale (“No Intermediate”)
  • Rendere disponibile una piattaforma digitale al solo o principale scopo di fornire contenuti digitali, servizi di comunicazione o servizi a pagamento ai propri utenti
  • Interfacce digitali, sistemi bancari intermedi o di regolamento di strumenti finanziari, piattaforme di negoziazione, attività di consulenza all’ingrosso di titoli di Stato, nonché altre affiliate, le cui attività sono soggette ad autorizzazione e la prestazione dei servizi è soggetta al controllo delle autorità pubbliche.
  • Vendita di dati da parte di fornitori di servizi inclusi nel punto precedente
  • Gestione siti telematici per il trasferimento di energia elettrica, gas, certificazioni ambientali e combustibili.

L’esatto perimetro dell’elenco di esenzione lascia spazio all’incertezza e dovrebbe essere valutato alla luce del modello di business di ciascun contribuente.

Regola regionale

Non tutti i servizi digitali sono tassabili, solo quelli con il maggior coinvolgimento degli utenti nella generazione di valore. Di conseguenza, la necessità regionale è collegata a dove si trova l’utente. Il luogo di pagamento potrebbe non essere appropriato Per. La legge stabilisce regole complesse per determinare dove si trova un utente. Le regole sono diverse per ciascuno dei tre tipi di servizi digitali fiscali.

READ  Publis Dubas e Leo Burnett Italia partner per la campagna stampa Jeep

Per ogni periodo fiscale, le società (a) calcoleranno il gettito fiscale globale totale guadagnato dalla fornitura di servizi digitali (ovunque per qualsiasi utente) e (b) determineranno l’aliquota delle entrate ammissibili da assegnare all’Italia. Solo quest’ultimo importo è soggetto all’ora legale italiana.

Il dispositivo di un utente deve essere considerato utilizzato in Italia specificando l’indirizzo IP (Internet Protocol) del dispositivo o con qualsiasi altro metodo di geolocalizzazione utilizzato dalla società responsabile del DST.

Raccolta e compatibilità

L’ora legale italiana si applica solo ai ricavi (lordi e IVA delle spese correlate) derivanti dalla fornitura di servizi digitali legati alla fiscalità digitale agli utenti residenti in Italia. Come accennato in precedenza, le entrate sono esenti dai Termini di servizio di Intracoop. Non è chiaro se l’imposta sul reddito delle società possa essere dedotta dalla base imponibile dell’imposta italiana sul reddito delle società, anche se questa sembra essere un’opzione praticabile nell’attuale quadro fiscale. Le società soggette a DST sono tenute a redigere rendiconti contabili mensili sui ricavi dei servizi digitali e spiegare i criteri per l’assegnazione all’Italia di una parte delle entrate globali ammissibili.

I contribuenti stranieri residenti in Stati non UE / SEE che non hanno concluso un accordo con l’Italia per l’assistenza reciproca nel recupero dei crediti fiscali dovrebbero nominare un rappresentante fiscale italiano. Significativamente, nelle situazioni in cui la società non italiana responsabile DST fa parte di un gruppo MNE che comprende anche società controllate italiane, queste ultime possono essere corresponsabili del corrispettivo DST. Ciò può verificarsi anche se la controllata italiana non è un’entità autonoma responsabile dell’ISD, come ha chiarito l’amministrazione fiscale italiana.

READ  Database Italia Procedure Chirurgiche (SPV) 2017-2025 - ResearchAndMarkets.com

Per esaminare le caratteristiche principali dell’ora legale e gli sviluppi paese per paese in Francia, Spagna e Regno Unito, fare clic sui seguenti collegamenti:

Caratteristiche principali dell’ora legale in Francia

Caratteristiche principali dell’ora legale spagnola

Caratteristiche principali dell’ora legale del Regno Unito

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UNICITTA.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Unicittà