Barcelona-Juventus, Morata riconquista la scena

Torino – Contro il Torino, Paulo Dybala Ha giocato per la sesta volta in questa stagione. Ad essere onesti, ha fatto un po ‘di sua scelta Andrea Pirlo E in parte scegliendo il giudice sportivo (che era stato squalificato pochi giorni prima Alvaro Morata Per l ‘”espressione irrispettosa” che ha dato all’arbitro a bordo campo della partita del Benevento). Ma quello che conta un po ‘, semmai, è che sceso in campo dal 1’ ha modo di dimostrare tutto il suo valore. Epper calcola anche che l’argentino, anche in questo vino, non ha espresso appieno le sue qualità. Bisogna ammettere che ha messo le mani sull’escalation bianconera che ha poi portato alla rimonta finale: alcune buone giocate, carattere e impegno fino alla fine. Da qui a dire che era il protagonista, però, c’è molto di più in lui. Almeno si potrebbe dire che si è avvicinato al livello di prestazione che è stato premiato come miglior giocatore della prima divisione 2019-20. Dato questo punto, è impossibile presumere che abbia scalato posizioni nella gerarchia e scalfito la proprietà di Morata nella Juventus che Pirlo aveva in mente.

Guarda la gallery

Juventus, che festa sui social dopo il derby: “Torino, Juventus”

Non mancano le scuse, per favore: Dybala è tornato in serie da Covid, infortunio muscolare, virus degenerativo. Tutto questo nell’ambito di una serie televisiva sul rinnovo del contratto (composta da tanti casi di silenzio e ambiguità) che va avanti da mesi. Con ciò non si vuol dire che il confronto numerico con Morata, l’unico altro attaccante con cui Goya è in lizza per la posizione accanto a Ronaldo, sia oggettivamente sbilanciato.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Tuttosport a casa. Dietro il Milan nessuno si arrende, vincendo il pareggio di Napoli, Inter, Juventus e Sassuolo. L'inchiesta Perugia: perché la Juventus si sente così calma.

Guarda il video

Tuttosport a casa. Dietro il Milan nessuno si arrende, vincendo il pareggio di Napoli, Inter, Juventus e Sassuolo. L’inchiesta Perugia: perché la Juventus si sente così calma.

READ  "I media dovrebbero essere più razionali con l'Inter. Adesso è sbagliato attaccare Hakimi".
Written By
More from Arzu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *