Conte: “Chiudere? C’è una strategia. Non immaginate pranzi di Natale affollati”. E in Calabria: “Gino Strada è un bel nome”

Lavoro per evitare completamente il blocco. La curva è in salita, ma mi aspetto che nei prossimi giorni, anche a seguito delle nostre misurazioni, inizierà a piegarsi ”. Giuseppe Conte, Intervistato da Massimo Giannini il stampaIl governo ha assicurato che “Ha una strategiaUna chiusura completa non è la prima traccia da considerare. Poi ha anche annunciato l’esecutivo Pronti a rifocillarsi, anche nel 2021. Mentre il vaccino è in corso, il piano sarà “presto a casa”. Per compleannoInvita a festeggiare con la famiglia, ma con cautela: “Il nostro obiettivo è compleanno Dove però il consumo e le emozioni non sono fatali Non possiamo immaginare le feste e i pranzi affollati“. Ieri solo il sottosegretario al ministero della Salute Sandra Zamba Ha parlato di una procedura allo studio dell’esecutivo per organizzare le prossime festività: “Sarà possibile per le famiglie riunirsi in piccoli gruppi”, ha sempre detto a La Stampa. Il premier, per ora, si è limitato a spendere un po ‘di tempo, per capire come si svilupperà il contagio nei prossimi giorni.

Il presidente del Consiglio ha parlato anche degli sviluppi sul fronte sanitario in Calabria, dopo le polemiche sulla nomina del nuovo assessore Tempo a Guglielo Zuccatelli E le sue frasi contro l’uso della maschera. “Era giusto intervenire per cambiare il vertice”, ha commentato Conte. Il nuovo assessore ha fatto dichiarazioni inaccettabili, per le quali si è scusato ”. Ma prima di tutto non ha negato la premessa che è stata utilizzata soprattutto. M5 anteriori, Essere coinvolto Gino Strada: “Potrebbe essere un buon nome per rafforzare una squadra.” Proprio ieri fonti di Palazzo Chigi hanno rivelato una telefonata tra i due.

READ  Conte: "Le vacanze richiedono misure particolari, quindi non ci sono vacanze sulla neve. Scuole? Puntiamo a tornare prima di Natale". È aperto per i viaggi

È un presupposto costantemente popolare che il governo stia valutando la questione assicurazione completa Dal 15 novembre in poi se la crescita dei casi non rallenta. Una strada che però, stando a quanto ha detto oggi il premier, stiamo cercando di evitarla il più a lungo possibile. Il primo ministro ha dichiarato, “lo ripeto”, “un blocco generale non può essere la nostra prima opzione, avrà costi molto alti e significherà dire al paese che non abbiamo una strategia. Abbiamo una strategiaE ci aspettiamo che dia presto risultati ”. Il quadro epidemiologico rimane molto preoccupante, non solo in Italia ma in tutta Europa. Monitoriamo costantemente la progressione dell’infezione“La risposta e la reattività del nostro sistema sanitario, e soprattutto siamo fiduciosi che presto vedremo gli effetti delle misure restrittive già adottate”, ha ribadito Conte respingendo l’accusa che il governo abbia sperperato i mesi estivi. Abbiamo raddoppiato i posti letto in terapia intensiva, e ne abbiamo sistemati più di 36 Un medico e infermiere nei servizi sanitari, e abbiamo aumentato di dieci volte la capacità di eseguire gli assorbenti interni. Dobbiamo fare di più, ma siamo lo Stato di diritto, non invadiamo arbitrariamente la sfera personale dei cittadini “. Riguardo al vaccino, “Il 2 novembre ho informato il Parlamento di aver invitato il ministro Speranza Preparare un piano nazionale Per garantire la sicurezza del vaccino e la sua distribuzione. Presto presenteremo questo piano al Parlamento Al fine di chiarire pubblicamente i criteri e le priorità che avvieremo nella distribuzione delle dosi ”. Sul confronto con l’opposizione, il Presidente del Consiglio ha affermato di essere pronto per un tavolo di discussione.

READ  Corona virus, più di 50 milioni di infezioni nel mondo. Dal coprifuoco lunedì sera in Portogallo. +126742 casi negli Stati Uniti

Così Conte ha riconosciuto che gli italiani hanno fatto uno sforzo per rispettare le misure restrittive e adattarsi alla situazione “I cittadini meritano un elogio per l’abnegazione e il senso di responsabilità che hanno dimostrato fino ad ora, con rare eccezioni. Conosciamo i sacrifici che devono affrontare, da un punto di vista puramente economico e personale. Tuttavia, dobbiamo chiedere Dovrebbero fare di più: la situazione in tutta Europa è critica. Tutti devono farlo. Ne usciamo solo con un impegno collettivo: lo Stato siamo tutti noi “. Nella Long Interview, Conte difende l’adeguatezza delle risorse destinate Ripristino doppio decreto. E in caso di necessità, ha annunciato, si rinnoverà: “In ogni caso, siamo pronti ad intervenire nell’interesse di tutti coloro che subiranno più perdite, anche ricorrendo a uno. Deviazione dal 2021 E rivedi la tendenza per il 2020.

Infine, parlando degli Stati Uniti, ha confermato di non aver ancora sentito Joe Biden: “No, non ho ancora sentito il presidente eletto, e sono sicuro di non farlo nelle prossime ore”. Ma “non è il momento della telefonata a migliorare o peggiorare le relazioni transatlantiche”. Riguardo al suo predecessore, ha detto: “La qualità dei miei rapporti personali con il presidente Trump è stata eccellente”. Ora “dobbiamo presentare Joe Biden A Kamala Harris, la massima disponibilità a cooperare, con i nostri partner europei, per sconfiggere l’epidemia e ricostruire le nostre società ed economie in modo più sostenibile “.

Written By
More from Arzu

Inter 0-2 Real Madrid, le carte report: Vidal pazzo. Modric e Kroos sono istruttori di centrocampo

Inter-Real Madrid 0-2 (7 ‘Hazard, 59’ Rodrigo) DentroHandanovic 5.5.0 aggiornamento Guarda il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *