Coronavirus, l’Italia torna arancione da domani: ecco cosa si può fare e cosa vietato

L’Italia sta morendo in un’ombra molto più tranquilla dopo il Natale rosso. Lunedì 28, martedì 29, mercoledì 30 dicembre, e poi di nuovo lunedì 4 gennaio, decollerà la Zona Arancione, come previsto dall’ordinanza di Natale del 3 dicembre. Ecco le regole per girare, cosa è proibito e cosa no.

Quali escursioni sono consentite?

Puoi sempre spostarti per motivi di lavoro, necessità e urgenza e tornare al tuo luogo di residenza, a casa tua oa casa tua. Le ragioni della comprovata necessità di trasferirsi includono l’aiuto per i genitori che non sono autosufficienti, le visite dei bambini a genitori separati e il ricongiungimento familiare con i coniugi.

È possibile vagare liberamente per la tua città, camminare o correre?

Sì, puoi muoverti liberamente all’interno del tuo comune, fare una passeggiata o stare sempre a un metro dagli altri e indossare una maschera, oppure fare jogging in un parco. Tra le 17 e le 22 non è necessario presentare alcuna autocertificazione per giustificare gli spostamenti. Tuttavia, alle 22, viene attivato il coprifuoco e il viaggio è nuovamente limitato a motivi di lavoro, necessità e urgenza. È richiesta l’autocertificazione. È meglio stamparlo e imballarlo e portarlo sempre con te per velocizzare le scansioni. In caso contrario, può essere restituito su moduli prestampati già forniti alle forze di polizia statale e locale.

Sono aperti bar e ristoranti?

Bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie sono aperti ma non possono essere portati subito. Fino alle 22:00 è possibile ordinare caffè, torte, snack o fast food. Puoi ordinare cibo e bevande a casa senza limiti di tempo.

READ  Emma semaforo verde. La campagna di prevenzione può iniziare su 27- Corriere.it

I negozi sono aperti?

Sì, i negozi solleveranno tutte le tapparelle e rimarranno aperti per ore prolungate fino alle 21. Nei giorni festivi e nei giorni precedenti le festività, i centri commerciali rimarranno chiusi.

Puoi trasferirti in un comune diverso dal tuo?

No, è vietato recarsi in altri comuni, salvo necessità o necessità urgenti. Tuttavia, ci sono due eccezioni a questa regola: puoi andare a visitare un parente o un amico, recarti in una casa privata, all’interno della stessa zona, una volta al giorno, con autocertificazione, e per un massimo di due bambini (più un eventuale minore di 14 anni); Puoi anche muoverti in più di 5.000 comuni percorrendo una distanza non superiore a 30 chilometri e senza recarti nel capoluogo di provincia.

È possibile fare acquisti in un comune diverso dal comune in cui vivi?

Lo shopping è sempre uno dei motivi che giustificano il trasporto, quindi, poiché il tuo comune non ha negozi o se il comune vicino al tuo paese è disponibile, anche in termini di maggior comfort economico, per le necessarie esigenze dei punti vendita, la circolazione è consentita, ma devi portare con te l’autocertificazione.

È possibile accompagnare i vostri figli dai nonni a prenderli all’inizio o alla fine della giornata lavorativa?

Questo è possibile ma non è fortemente raccomandato, poiché gli anziani sono tra i gruppi più vulnerabili alle infezioni da Covid-19 e quindi il contatto con altre persone dovrebbe essere evitato il più possibile.

Se vivi in ​​un comune e lavori in un altro, puoi fare “avanti e indietro”?

In questi casi il trasloco è giustificato dalle esigenze aziendali, se non è possibile lavorare da casa.

READ  Le pagelle Inter-Vidal sfortunate, se non fosse stato per l'asincrono. Hakimi non ha segnato

È possibile utilizzare l’auto con persone che non convivono?

Sì, purché il conducente sia presente solo nella parte anteriore della vettura, con un massimo di due persone per ogni fila aggiuntiva di sedili posteriori, con tutti i passeggeri obbligati a indossare la museruola. L’obbligo di indossare una maschera può essere revocato solo se il veicolo è dotato di un separatore fisico (di vetro) tra le file anteriore e posteriore del veicolo.

È possibile spostarsi dal comune in cui si fa volontariato?

Sì, il divieto di spostamento dal Comune in cui risiedi non è relativo a chi svolge attività di volontariato all’interno del Servizio Nazionale di Protezione Civile o che comunque partecipa come volontario per far fronte all’emergenza sanitaria in atto (ad esempio i volontari della Croce Rossa italiana).

Posso andare in chiesa o in altri luoghi di culto?

Sì, da 5 a 22.

È possibile visitare una persona in carcere?

Nelle ore comprese tra le 5.00 e le 22.00 questi movimenti sono consentiti solo nel territorio comunale, ed è vietata qualsiasi circolazione all’interno e all’esterno dei comuni delle regioni “arancioni”.

Written By
More from Arzu

Più di tremila arresti per proteste in Russia

Ieri in tutta la Russia Sono stati arrestati Proteste massicce e partecipative...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *