Covid, il nuovo tipo di corona virus circolante in Gran Bretagna – Corriere.it

Gli spread sono più veloci del 70%

Whitty ha detto che il Regno Unito ha informato l’Organizzazione mondiale della sanità che il nuovo ceppo di coronavirus – che contiene 23 variazioni di codice dalla sequenza standard – Può diffondersi fino al 70% più velocementeA causa della rapida diffusione della nuova variante, dei dati di modellazione iniziali e del rapido aumento dei tassi di infezione nel sud-est, il New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group (NRVTAG) ora ritiene Che il nuovo ceppo potesse diffondersi più rapidamente, Leggi la dichiarazione ufficiale di Whitty. Secondo il principale consulente scientifico del Regno Unito, Patrick Vallance, il numero di persone ricoverate in ospedale a Londra e nel sud-est del Regno Unito è aumentato notevolmente a dicembre.

La letalità del boom è cambiata?

Secondo Whitty, la virulenza del nuovo ceppo non sarebbe maggiore di quella vista finora: le probabilità di andare in ospedale o di morire dopo aver contratto la mutazione Sars-CoV-2 sembrano essere più o meno identiche a quelle viste finora: annotate sopra. Witty ha specificato che sono in corso studi urgenti per confermare questa scoperta. Mike Ryan, capo delle operazioni di emergenza presso l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), ha affermato pochi giorni fa che dobbiamo capire cosa significa una variabile in termini di infezione, nonché l’effetto su trattamenti e vaccini. Sono state segnalate molte diverse varianti del Coronavirus e questo tipo sembra essere prevalente in Gran Bretagna. Ora le domande sono: su larga scala a livello internazionale? Rende il virus più aggressivo? Interferisce con medicinali e vaccini? Al momento non abbiamo informazioni in questo senso, ma è importante studiare la mutazione per capire se è importante.

READ  "È probabile che il vaccino sarà efficace sulla nuova variante inglese".
La variante potrebbe essere già presente in altri paesi

Valance, la nuova alternativa al virus, ha dichiarato: È stato scoperto a metà settembre a Londra e nel Kent. Aggiunto a dicembre, È diventata l ‘”alternativa dominante” a Londra. Nella settimana terminata il 18 novembre, la variante è stata trovata in un caso su quattro a Londra, nell’Inghilterra sudorientale e nell’Inghilterra orientale. Nella settimana terminata il 9 dicembre, la variante è stata trovata nel 62% dei casi a Londra, nel 59% nell’est dell’Inghilterra e nel 43% nel sud-est. Secondo Vallance, Riteniamo che questa nuova alternativa possa essere già in atto in altri paesi. Potresti essere andato via da qui, ma non lo sappiamo con certezza.

I vaccini dovrebbero funzionare

Valance ha spiegato che i vaccini contro il coronavirus attualmente approvati in Gran Bretagna – il vaccino Moderna e Pfizer, che si basano sulla tecnologia mRNA – sembrano fornire una risposta adeguata anche a questa nuova alternativa, ma quelle nuove procedure sono più rigorose. Sono necessari per tenere sotto controllo questo boom.

Le variabili sono già in circolazione

Come è scritto Organizzazione mondiale della sanità Di Laura Cuppini, tutti i virus sviluppano mutazioni e cambiamenti nei singoli caratteri del loro codice genetico che possono fondersi in nuove varianti e ceppi. Queste mutazioni non portano necessariamente a cambiamenti rilevabili nella trasmissibilità o patogenicità. L’obiettivo del virus è quello di adattarsi all’ospite per riprodursi: un cambiamento benefico nella trasmissibilità, mentre l’aumento della mortalità non aiuta il virus stesso a diffondersi perché quando l’ospite muore scompare anche l’agente patogeno. Sars-CoV-2 è davvero cambiato: a giugno, gli scienziati dello Scripps Research Institute in Florida Hanno identificato un’importante variante della suscettibilità al Sars-CoV-2, Nel gene che codifica per la proteina spike (gene D614G). I ricercatori hanno dimostrato che questa mutazione ha l’effetto di aumentare notevolmente il numero di mutazioni funzionali (che possono penetrare nelle cellule) sulla superficie del virus: di conseguenza, ogni particella virale è dieci volte più infettiva, almeno in vitro, rispetto ad altri ceppi. Le analisi genomiche hanno dimostrato che questa variante (etichettata D) è diventata prevalente dopo l’inizio dell’epidemia in Cina e potrebbe spiegare perché il coronavirus si è diffuso così ampiamente in Europa, Stati Uniti e America Latina. All’inizio di novembre quindi Un team internazionale di scienziati ha rintracciato l’origine della seconda ondata europea in SpagnaNello specifico, nel caso in cui la malattia si diffonda tra i lavoratori agricoli e si diffonda rapidamente da chi rientra dalle ferie. L’analisi ha identificato una variante chiamata 20A.EU1, che si è diffusa rapidamente in gran parte dell’Europa e nel Regno Unito. Pochi giorni dopo, l’attenzione si è spostata sulla Danimarca. Il governo ha ucciso milioni di visoni in più di mille fattorie. Il motivo: preoccupazione per una mutazione in questi animali (e in alcuni allevatori) che potrebbe interferire con l’efficacia dei vaccini. La variante, trovata in persone che avevano un’infezione da visone, sembrava molto preoccupante perché poteva indebolire la formazione di anticorpi.

READ  Compaiono i nomi dei nuovi "ministri responsabili" del Conte Terre

19 dicembre 2020 (modificato il 19 dicembre 2020 | 18:28)

© Riproduzione riservata

Written By
More from Arzu

LIVE F1 GP Turchia, vince Hamilton, campione del mondo per la settima volta | Atti del GP

L’inglese della Mercedes fa questa impresa su pista bagnata, gestendo bene le...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *