Covid, Marcelio: “All’Abruzzo Arancio”. Ma il governo: “Bisogna aspettare mercoledì, altrimenti sarà responsabile degli infortuni”.

distanza 21 giorni in un Zona rossa, Presidente Abruzzo Marco Marcilio Firmato aOrdine Per riportare l’area nella zona arancione e quindi facilitare le restrizioni al contenimento Contagio Dare Covid19. In una nota dello staff del presidente si legge: “Il ministro Amal Era guardando Prima che la sentenza fosse adottata. ”Ma le fonti Governo Hanno annunciato che il governatore ha preso la decisione unilateralmente: “La sala di controllo che mi guarda dati Da tutte le regioni riconosciute rimanete sintonizzati Il che potrebbe portare alla zona arancione mercoledì. Scadenza del file 21 giorni Tuttavia, è previsto per mercoledì, non lunedì. Pertanto, non vi è alcun supporto per questa previsione aggiuntiva “. Anzi, quanto confermato dal ministro degli Affari regionali Francesco BocciaIl governo sta valutando una lettera ufficiale di notifica a Marcelio: secondo il bando ufficiale, se la richiesta non viene esaudita, la responsabilità di ogni nuovo sinistro in luoghi che avrebbero dovuto rimanere chiusi è di diretta responsabilità della regione Abruzzo. “C’è la disponibilità da parte del governo a riconoscere la scadenza del periodo della zona rossa nelle tre settimane ritenute necessarie e obbligatorie – sta cercando di dialogare Boccia Non è D’Urso Se l’Abruzzo torna in Zona Arancio da mercoledì, otterrà l’approvazione del Ministero della Salute. Se la Regione Abruzzo deciderà autonomamente di recarsi nella Zona Arancio da domani mattina, sarà avvertita ”. Sia domani che mercoledì, quando l’Abruzzo entra nella Zona ArancioItalia Uno entrerà Nuova fase: Non ci sarà più area Rossa E in Chiusura completa.

in un NB Dal righello lo leggiamo già al mattino 7 dicembre Disciplina prevista nelle regioni arancioni per Attività commerciale, Che può essere riaperto in seguito. Il percorso sarà completato Mercoledì 9 Con th Riaprono le scuole. Marcelio “sentiva di dover assumersi la responsabilità di impedire che l’applicazione letterale delle leggi in vigore causasse il trattamento dell’Abruzzo Sproporzionatamente e dannosoLa responsabilità della riapertura spetta a Marcelliu, presumibilmente AutonomiaSembra che la decisione unilaterale della regione abbia portato a una certa confusione come primo risultato perché dopo la risposta del governo e le iterazioni avanti e indietro, i commercianti non erano chiari su cosa potevano o non potevano fare.

READ  Xbox Series X, prestazioni inferiori rispetto a PS5? Sembra esserci una spiegazione - Multiplayer.it

Differenza in tempismo Tra Abruzzo e governo spiega il fatto che Marsilio sia stato imposto Zona rossa a partire dal 18 novembreMentre avevo il ministero È stato confermato Questa sentenza è in vigore Di 22. Adesso il governatore Crede Loro sono Trascorso sono 21 giorni In rosso, mentre l Governo Devi prenderlo mercoledì Circa la scadenza. risoluzione Anticipare Fonti governative hanno specificato che l’ingresso nella Zona Rossa era Marcelio. I capi regionali possono scegliere Esacerbazione Misure relative al suo territorio, Non possono ammorbidirlo. Dalla zona è stato detto loro che la legge rimarrà “. imporre Dare Domani“È questo” il governo può solo è possibile Prendilo“.

Oggi in edicola – Ricevi notizie e approfondimenti quotidiani ogni mattina alle 7.00. Solo abbonati.

Supporto di Ilfattoquotidiano.it: impareggiabile in questo momento
Abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia, noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, stiamo svolgendo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste ad esperti, sondaggi, video e tanto altro. Tutto questo lavoro ha un grande costo economico. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, fornisce entrate limitate. Non in linea con il boom di portata. Ecco perché chiedo a coloro che leggono queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo pari al prezzo di un cappuccino a settimana, fondamentale per la nostra attività.
Sii un utente di supporto Clicca qui.

Grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi della nostra capacità di offrire gratuitamente ogni giorno centinaia di nuovi contenuti a tutti i cittadini. Ma l’annuncio, in un momento in cui l’economia è in recessione, fornisce rendimenti limitati. Non in linea con il boom di accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con il contributo più basso pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola quantità, ma essenziale per la nostra attività. Aiutaci!
Sii un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Coronavirus, curva di infezione e spettro della terza onda. Dove non cadono i nuovi aspetti positivi? L’aumento in Puglia, lo stato del Veneto

successivo


Written By
More from Arzu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *