F1: Boom Russell e Hamilton? Wolf rivela come l’ha presa l’eroe

un Gran premio che ha Poco ha cambiato l’equilibrio In una squadra che vive da anni certezzaE anche il prof Dominio Indiscusso. Stiamo parlando di Mercedes, Quale prof Sakhir È stato così Lewis Hamilton abbandonato Fermo il coronavirus, ma è così Scopri il grande George Russell. Il giovane inglese, che è stato un sostituto occasionale per il sette volte campione del mondo Domina la corsa per molto tempo Dover rinunciare a una meritata vittoria solo perché Circostanze sfortunate. La domanda che molte persone si pongono durante queste ore è: Come ha sofferto di sfruttamento Per un giovane che Lewis Hamilton è stato costretto a smettere?

La domanda ha risposto onestamente e francamente Tutu Wolf, Mercedes Team Manager, in un’intervista a Sky Deutschland: “Certamente se un giovane pilota ha guidato la vettura che ha vinto il titolo mondiale, questa è la verità. Non ti porta a saltare di gioia“.

Poi Hamilton Concretamente preoccupato Dal boom di Russell, certamente il suo capo. Chiarisce anche il contesto delle possibilità affrontate dagli anglo-caraibici Torna alla ruota A segnare l’ultimo ruolo da protagonista della stagione Abu Dhabi.

La situazione Chiaramente accuratoPerché Louis non è a casa ma è sdraiato Un letto in una stanza d’albergo. Questo non è piacevole. Ma penso che lo sia sulla pista giusta Indietro “, ha spiegato Wolf.

Se i tempi di recupero seguono le indicazioni dei medici, potrebbe essere finita Giovedì o venerdì negativoNumero uno aggiunto nel team Mercedes.

Volte Ma molto strettoIl che porterebbe comunque Hamilton ad apparire ad Abu Dhabi Troppo tardi, Anche nella migliore delle ipotesi.

READ  Nomination GF VIP: chi erano i candidati di ieri 23 novembre?

Russell, Nel frattempo, Zampe.

OMNISPORT | 07-12-2020 23:32

Fonte: Getty Images

Written By
More from Arzu

Serie A, Roma-Inter 2-2: gol di Pellegrini, Screenar, Hakimi e Mancini

Gialorossi guida con Pellegrini, ad inizio ripresa i nerazzurri hanno reagito con...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *