“L’abbiamo trovato sul divano” – Libero Quotidiano

“Paolo era ormai senza vita sul divano. È stato molto doloroso vederlo così”, dice Nikola Rossi 50 kanal manager e amico Solange. L’amministratore delegato della tv toscana – dove aveva lavorato per anni come psicologo – è stato l’ultimo, insieme a un collega Francesca ValiniPer vedere vivo Paolo Bosinelli. I vigili del fuoco hanno trovato Solange nel primo pomeriggio del 7 gennaio nella sua casa di MartaioloDove viveva da solo. E oltre ai vigili del fuoco c’era anche un russo. Abbiamo parlato più volte al giorno, ma dalla mattina dell’Epifania il telefono è rimasto muto Abbiamo pensato al peggio. Penso che sia morto quella notte. Sono arrabbiato perché era una persona così speciale per me. Mi mancherà Nazione Valina. La morte accadrà a una persona Malattia dovuta al diabeteLa patologia che Solange nascondeva a molti.

L’artista si era già sentito male prima della sua morte il 2 gennaio. In quell’occasione fu Nicola Rossi che si prese cura di lui e lo portò All’Ospedale Cisanello di Pisa: “Sabato sera si è ammalato, l’ho portato al pronto soccorso, è stato curato ed è stato molto meglio, tant’è che domenica ha partecipato alla chiamata a Rai1, che lo ha incontrato. Tiberio TemperePoi nei giorni seguenti, lo stesso Solange ha confermato al telefono che andava tutto bene. Ma è morto poco dopo sul divano di casa. “Eravamo scioccati, nessuno poteva aspettarsi un Una conclusione molto interessanteHa spiegato Rossi intervistato prima Nazione. Intanto viene ordinata l’autopsia dello psichiatra: la magistratura vuole chiarire se Solange abbia davvero rifiutato il ricovero, come riferito da persone a lui vicine, oppure Se c’è qualche negligenza.

READ  La chiusura inizia martedì

Written By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *