LIVE MN-Pioli: “Da casa vivo le partite più nervosamente. Liao e Ibra? Domenica un po ‘presto …”

amici MilanNews.itBenvenuti nella sala stampa di Milanilo, dove è tra le poche Stefano Pioli Interverrà alla vigilia del match contro il Celtic, valido per la quinta giornata del Gruppo H di European League. Resta con noi per non perdere nemmeno una dichiarazione del tecnico rossonero.

Non vedi l’ora di tornare a Milanilo?
“Sì, mi mancava molto il giornale. Era lungo 18 giorni. Ieri sera quando mi hanno detto negativo, ho fatto fatica ad addormentarmi, perché non vedevo l’ora di tornare. Devo dire grazie al club, perché ha migliorato rapidamente tutte le tecnologie per poter lavorare da remoto, grazie a tutti i tifosi Coloro che mi hanno supportato e supportato in questo momento, grazie mille alla squadra perché mi ha reso orgoglioso e grato per chi mi ha addolcito. Ho avuto la fortuna di avere qualche sintomo, ma ho trattato Covid con leggerezza. Ciò non significa che dobbiamo stare attenti, con distanze e maschere. Non possiamo abbassarlo. Tranne quando c’è una cura. “

Il Milan ha cominciato a capire come gestire le partite, da grande squadra?
“Penso che sia vero. Vogliamo sempre provare a giocare. Non dobbiamo smettere di provare a guidare, ma dobbiamo anche saper gestire quando arriva il momento di capire come soffrire e restare. È una crescita importante. Dobbiamo essere sempre pericolosi”. Cerchiamo di farlo per tutta la partita, perché ne abbiamo il potenziale “.

Com’è nata la videochiamata dopo Milan-Fiorentina? Senti più attenzione dopo i complimenti di Capello?
“Ovviamente stando a casa abbiamo fatto tutto il necessario per stare vicino alla squadra in tutti i momenti della giornata. Abbiamo sempre le videochiamate a fine partita, con lo staff e i giocatori. Mi è sembrato opportuno mantenere questo rapporto. Posso dire che il lavoro intelligente. Non lavorando, perché ho lavorato molto più da casa che in campo, ma vedere i giocatori vivi è un’altra cosa. Per quanto riguarda i saluti di Capello, non possono che farmi piacere, è sempre divertente. So benissimo che nel nostro mondo dobbiamo sempre farci vedere e chiederci sempre. Ci proveremo. Fare le cose nel miglior modo possibile “.

READ  19- Pfizer, ritardo nella consegna dei vaccini in Italia. L'alternativa sudafricana è del 50% più veloce, ma non la più ripida. Conte: "L'Italia è la prima nell'Unione Europea per i vaccini"

Cosa pensi della situazione al Celtic dove i tifosi si lamentano dell’allenatore?
“Ho apprezzamento e rispetto per il mio collega. So che sta facendo bene. Succede nel nostro ambiente che non abbiamo risultati, ma il Celtic si è sempre comportato bene. Ci aspettiamo un avversario deciso, dobbiamo essere una squadra molto seria. Domani. Non ci siamo ancora qualificati. La partita di domani dovrebbe essere”. Giocare molto bene, perché il Celtic può crearci difficoltà “.

Come pensi che il Celtic sarà influenzato dal conflitto?
“Purtroppo queste situazioni fanno parte del nostro ambiente. Penso che quando succederà, le squadre troveranno più determinazione e quindi sono sicuro che troveremo una squadra disponibile. Dobbiamo essere molto preparati”.

In che misura il Milan si è sviluppato in assenza del suo allenatore e senza Ibrahimovic?
“La squadra è decisamente più consapevole delle proprie qualità e potenzialità. I ​​risultati e le prestazioni hanno convinto la squadra. Sappiamo che abbiamo ancora molto margine di miglioramento e dobbiamo continuare a lavorare per poter crescere”.

Cosa non ti è piaciuto del Milan?
“Guardare le partite in tv è diverso, anche se in realtà ho avuto la possibilità di guardarle in diretta dall’alto grazie allo staff. Capisco un po ‘di più chi sta davanti alla tv e chi critica facilmente. Dalla televisione alcuni errori rendono più difficile tollerarlo. In una partita sono più positivo e propositivo”. “A casa mi sono trovato un po ‘più nervoso. La squadra ha fatto bene, con qualche difficoltà, come al solito in partita”.

Sarà mai necessario fare un grosso giro d’affari fino alle vacanze di Natale?
“Abbiamo iniziato un periodo in cui giochiamo 10 volte al mese. Giocando in squadra possiamo sentirci meno stanchi e recuperare bene. Ho sempre apportato modifiche da una partita all’altra. Penso sia fondamentale mantenere un alto livello di prestazione. Atletica, che tattica”. Più che mentale. Adesso dobbiamo avere pazienza, perché la partita di domani sera è molto importante, perché può avvicinarci a uno degli obiettivi che abbiamo in mente, ovvero battere i gironi della Lega Europea “.

READ  "Questo è l'inizio di una battaglia."

Come sta la squadra e come stanno Benasser e Castillejo?
“L’allenamento di oggi è andato molto bene. Sono entrambi disponibili per la partita di domani, stanno bene”.

C’è una possibilità per Leo e Ibrahimovic per domenica contro la Sampdoria?
“Liao e Ibra progrediscono giorno dopo giorno. Domenica potrebbe essere un po ‘presto, ma divertiamoci, ci sono ancora pochi giorni”.

Non sei in ansia quando sei assente nella sezione avanzata e se c’è un’opportunità offensiva nel mercato di gennaio puoi intervenire?
“Dico che la vita è davvero complicata e difficile, non preoccuparti di non averne bisogno. Quando hai a che fare con più divisioni in un reparto, è naturale che sia difficile, in qualsiasi dipartimento. Abbiamo le capacità per poter sopperire alle mancanze, abbiamo ripristinato Castiligo e Silmakers. L’assenza di giocatori nella stessa divisione ci ha privato di qualcosa in termini di rotazione, prima di tutto. Ci sono anche Colombo e Maldini, e sono sicuro che saranno pronti quando ne avremo bisogno. Spero che tutta la squadra sia a disposizione per poter fare le scelte migliori “.

– La conferenza stampa di Stefano Pioli si conclude qui.

Written By
More from Arzu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *