Rinviato Corona virus, Everton-Manchester City per lo scoppio del City

Oltre ai quattro positivi segnalati a Natale (Gabriel Jesus Walker più due dipendenti), i cittadini hanno avuto tre nuovi casi: saltare il big match con Ancelotti

Scritto dal nostro inviato Stefano Boldrini

La partita di Premier League tra Everton e Manchester City, in programma questa sera alle 21 (giorno 16), è stata rinviata. La decisione è stata presa per la positività al Covid-19 di molti membri del team di Pep Guardiola Citizens. Il 25 dicembre, l’attaccante Gabriel Jesus, il difensore Kyle Walker e due membri dello staff tecnico sono stati dichiarati positivi, ma altri tre membri sono rimasti feriti nell’ultima serie di test.

“La bolla è stata rotta.”

Il campo di allenamento dei Citizens è stato chiuso a tempo indeterminato, per il momento la squadra non si allenerà: la prossima partita con il Chelsea, prevista per il 3 gennaio, è a questo punto discutibile. Il club parla di “una bolla rotta, c’era il rischio che il virus si diffondesse ulteriormente ed è stata presa la decisione di tutelare la salute dei giocatori e dello staff”. E secondo il City, la fonte dei problemi sarebbe stata la trasferta all’Arsenal di una settimana fa per la Carabao Cup: questa sera a Londra in hotel avrebbe messo a rischio la squadra di contagio. Domani verranno effettuati ulteriori accertamenti, in un contesto molto difficile: oggi in Inghilterra si sono registrati 41.385 nuovi casi, con 357 morti.

valutazione

E così l’Everton perde la possibilità di salire in testa alla classifica per almeno due notti (con il Liverpool, che in questo caso avrebbe affrontato una partita in meno rispetto ai Toffees). La squadra di Ancelotti 3 è in testa alla classifica, 3 punti di vantaggio – e un’altra gara – su Guardiola.

READ  "Questo è l'inizio di una battaglia."
Written By
More from Arzu

La zona arancione e rossa, queste sono le aree vulnerabili. I medici chiedono una chiusura completa

Gli effetti dell’ultimo Dpcm si conosceranno solo tra due o tre settimane,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *