“Rt torna a 0,86, posta in gioco alta in Lazio, Veneto e Liguria” – Corriere.it

In una settimana Osservazione Nella maggior parte delle regioni e province autonome, permangono rischi medi o alti con sSolo cinque sono aree a basso rischio Da un’epidemia incontrollabile e incontrollabile. Questa tendenza richiede rigore nell’adozione e nel rispetto delle misure e nell’evitare un comportamento rilassato. Può essere letto nella solita bozza di guardia della Stazione Spaziale Internazionale. Aree in cui permane il rischio Gli altopiani sono Liguria, Lazio e Veneto. L’incidenza del Covid-19, in Italia, negli ultimi 14 giorni, è passata a 374,81 ogni 100.000 abitanti dal 30 novembre al 13 dicembre dai 454,70 ogni 100.000 abitanti dal 23 novembre al 6 dicembre.

In quel periodo 25 novembre – 8 dicembre Inoltre, nel 2020, l’indice medio di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici era pari a 0,86, in su Contro lo 0,82 dell’orologio della scorsa settimana. Inversione di tendenza dopo settimane di rallentamento del tasso di infezione. Un fatto che il capo della Stazione Spaziale Internazionale, Silvio Brusavero, ha ritenuto particolarmente inquietante, perché significa che l’infezione si sta riprendendo. La RT colpisce sempre il primo a muoversi, quindi tiene traccia delle infezioni, dei ricoveri e dei decessi. Il modo in cui agiremo questo fine settimana determinerà in gran parte come usciremo il 6 gennaio. Il modo in cui ci comportiamo a Natale contribuirà a definire lo scenario in cui ci troveremo una volta finite queste feste, continua Brusaferro. Questa situazione non consente di alleggerire le misure adottate nelle ultime settimane, ma piuttosto di rafforzarle in alcune zone del Paese, come conferma il rapporto. Per tre regioni Lazio, Lombardia, VenetoSupponiamo un ritorno a uno scenario di tipo 2 a causa di A. Rt restituito oltre 1. Tredici aree sono state classificate a medio rischio, di cui 2Marche e TrentinoHa un’alta probabilità di progredire verso un rischio elevato nel prossimo mese se l’attuale redditività rimane invariata.

READ  Covid Tuscany, scendono nuovi positivi: 658 / Live - Chronicle


In un tale quadro epidemiologico lo diventa ancora Impossibile recuperare il monitoraggio delle infezioni. Nonostante una diminuzione del tasso di incidenza sia stata osservata a livello nazionale negli ultimi 14 giorni, il valore è ancora lontano da livelli che consentirebbero il pieno recupero dell’identificazione del caso e del contatto su tutto il territorio nazionale. Questo approccio ha mostrato i primi segni di critica quando il livello nazionale ha superato i 50 casi su 100.000 in sette giorni.

C’è un fatto positivo su Terapie intense. In generale, il numero di persone ammesse in terapia intensiva diminuire Dal 3.345 (12/08/2020) al 3.003 (15/12/2020). Anche il numero di persone ricoverate nei distretti sanitari è diminuito da 30.081 (12/08/2020) a 27.342 (15/12/2020). Ciò è avvenuto attraverso il progetto di monitoraggio settimanale da parte del Ministero della Salute

18 dicembre 2020 (modifica al 18 dicembre 2020 | 19:01)

© Riproduzione riservata

Written By
More from Arzu

Un cane positivo al Covid a Bitonto: può diffondere l’infezione?

L’Italia registra il suo primo caso ufficiale Un cane è risultato positivo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *