Il primo test per il nuovo governo italiano: una nuova serratura?

Il primo test per il nuovo governo italiano: una nuova serratura?

Nessun movimento tra le regioni fino al 27 marzo, e nessun familiare o amico ha visitato la Zona Rossa: sono queste le misure chiave introdotte dal nuovo governo italiano per far fronte alla crisi del coronavirus, che hanno ripreso a colpire e minacciano la riapertura del Paese . Questa è la prima azione ufficiale intrapresa dal governo dall’accordo della scorsa settimana.

L’Italia attualmente gestisce 9.630 casi giornalieri e 274 decessi fino ad oggi (2.818.863 casi e 95.992 decessi sono stati segnalati in Italia dallo scoppio dell’epidemia). Il valore positivo che gli esperti vedono per stabilire quali azioni dovrebbero essere intraprese è attualmente a 5,6 punti. Inoltre, poiché le mutazioni del virus (britannico, brasiliano, nordafricano) sono in aumento, l’apertura di attività in molte aree è motivo di preoccupazione.

La decisione di introdurre misure drastiche nel Paese segue i consigli di molti esperti, che stanno aumentando il numero delle epidemie. Attualmente, i controlli in Italia si basano su un insieme di zone di bianco, giallo, arancione e rosso, per stabilire l’apertura nelle diverse regioni. Sebbene alcune aree sembrino registrare risultati significativamente migliori – ad esempio, la regione montuosa della Valle de Asta potrebbe trovarsi in una zona bianca, che fondamentalmente non richiede restrizioni – molti non sono più d’accordo con il sistema di zonizzazione, chiedendo un’azione globale.

Ad esempio, Walter Ricciardi, consulente del Ministero della Salute, ha raccomandato un blocco totale nel Paese solo per 2-4 settimane. “È chiaro che la strategia che abbiamo adottato finora per coesistere con il virus è inutile e ci condanna all’instabilità e all’elevato numero di morti ogni giorno”. Egli ha detto.

D’altro canto, Altri esperti sono scettici Un blocco completo può essere considerato l’opzione migliore. “L’importante ora è aderire scrupolosamente e rigorosamente alle regole che abbiamo già stabilito per ottenere gradualmente l’indipendenza ed evitare un ‘ottovolante’ nelle continue aperture e chiusure. Serve equilibrio”, ha detto Francesco Via, direttore sanitario di Ospedale Lazaro Spolansani di Roma per malattie infettive.

In particolare, i governatori regionali dovrebbero adottare una “zona arancione ideale” per l’intero Paese, con chiusure severe in aree piccole. Sembra proprio quello Opzione preferita Nessuna decisione ufficiale è stata ancora presa dal ministro della Salute Roberto Speranza. Secondo la cronaca, il nuovo governo mira a prendere decisioni sull’epidemia e comunicare con il grande pubblico con un grande annuncio (almeno una settimana) rispetto a quanto ha fatto il governo precedente.

Inoltre, il governo italiano sta lavorando per sviluppare un programma di vaccinazione completo per il paese. Su questo fronte l’Italia sta lottando Mancanza di dimensioni Nelle ultime settimane a causa dei tagli delle aziende farmaceutiche; Per questo motivo, i governatori regionali chiedono al governo di accelerare il processo.

“Il presidente Draghi deve ascoltare la sua voce onorevole nell’UE e proteggere sia l’interesse nazionale che il programma di vaccinazione regionale”, ha detto Attilio Fontana, governatore della Lombardia, la regione più popolosa d’Italia. “Dobbiamo garantire la stabilità dell’approvvigionamento il prima possibile; i nostri cittadini hanno il diritto di conoscere i tempi di consegna delle vaccinazioni”.

Per facilitare e sostenere la campagna di vaccinazione, l’Italia sta esplorando la possibilità di produrre vaccini nel proprio territorio. Non sembra un’opzione praticabile A breve termine. La disponibilità di vaccini è considerata la strategia più importante per prevenire la diffusione del virus e per fermare rapidamente l’infezione: “Il modo per vivere una vita sana e pacifica è molto chiaro: essere vaccinati ed essere vaccinati. Purtroppo il virus si è evoluto, ma non c’è stata fortuna nella produzione e somministrazione dei vaccini. Facciamolo velocemente ” Ha osservato il virologo Roberto Burioni.

READ  Facebook è stato multato di 45 8,45 milioni in Italia per uso improprio dei dati degli abbonati

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UNICITTA.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Unicittà